VIAGGIO ALLA CORTE DELLA REGINA DELLE FIANDRE: BRUGES.

Tra le mete turistiche più popolari del Belgio, Bruges, con i suoi canali che la incorniciano rendendola ancora più bella e romantica, è di diritto la Regina delle Fiandre. Ha le sembianze di un’antica cittadella medievale ed è impossibile non fotografarla: i viali acciottolati, gli archi di mattoni, le chiese in pietra, i ponti pittoreschi… tutto è fatto per essere ammirato e ricordato. A rendere la città ancora più magica ci pensano i cigni che animano i canali e i cavalli che tirano i calessi per le strade.

Cuore vivo e pulsante della “Venezia del nord” è il Grote Markt, ossia la piazza del mercato, forse una delle più belle del mondo. Circondata da coloratissimi e antichi palazzi dalle guglie appuntite che ospitavano le corporazioni, a dominare la scena è l’austero Belfort, una torre civica campanaria del XIII secolo, alta ben 83 metri e visitabile… Salendo ben 366 scalini! Vale sicuramente la pena affrontare lo sforzo: da lassù potrete godere di una vista incredibile.


 

 
Il vasto e variegato patrimonio culturale della città può essere ammirato comodamente a piedi, ma per godere maggiormente della bellezza della città è fortemente consigliato un giro in barca. Nel vostro walking tour, oltre alla piazza del mercato, non dovrà mancare un passaggio per il Burg, la piazza principale di Bruges dove si affaccia l’affascinante municipio gotico trecentesco. Per gli amanti dell’arte tappa d’obbligo al Museo di Groening dove potrete ammirare sei secoli di capolavori fiamminghi, da Jan Van Eyck a Hans Memling passando per Gerard David e Hugo Van Der Goes. Per godere dell’estro e della perizia degli artigiani locali non potete perdervi la Chiesa di Nostra Signora in cui è ospitata la “Madonna di Bruges” di Michelangelo, scultura in marmo di Carrara di straordinaria bellezza.

Per le coppiette di innamorati una delle location più caratteristiche e suggestive è sicuramente il “Lago d’amore”, incantevole rifugio per chi è in cerca di tranquillità. Oltre che per la magia del paesaggio, il Minnewater è famoso anche per ospitare una folta colonia di cigni. Tipicità del luogo? Cioccolata, birra e pregiati merletti fatti a mano, ai quali è dedicato persino un museo (non a caso le Fiandre danno il nome ad un pregiato tessuto, la fiandra).

Un fascino sottile quello di Bruges. Con gli scorci da cartolina che regala e le innumerevoli opere architettoniche, artistiche e naturali che gli sono valse il riconoscimento a Patrimonio dell’UNESCO, merita sicuramente una visita.