Budapest: una città sospesa tra incanto e seduzione

Ci sono luoghi che sanno trasmettere un fascino senza tempo

Chiamata a buon diritto la perla del Danubio, Budapest è uno di questi, con i suoi tesori artistici e gli incantevoli scorci paesaggistici. Capitale dell’Ungheria e ideale ponte tra est e ovest d’Europa, Budapest è realmente una delle più belle città del mondo grazie ad un’architettura che integra alla perfezione elementi di stili, culture e epoche diverse: la dominazione romana e quella turca, l’età dell’impero e il periodo sovieto. Con i suoi storici monumenti, i maestosi palazzi e le piazze brulicanti di vita, offre ai turisti numerose opportunità di farsi vivere e apprezzare. 
Divertente e cosmopolita, è caratterizzata dal lento scorrere delle acque del fiume Danubio che, come una lama, divide in due la città, separando la storica collina di Buda dalla più commerciale e caotica Pest. 
Pest è situata sulla sponda orientale e offre il lato più moderno della città con i suoi tanti negozi, ristoranti, hotel e locali notturni. Un turista attento non potrà non concedersi una visita al Parlamento, un palazzo fastoso e rappresentativo di architettura neogotica, ideato nell'Ottocento per celebrare l'indipendenza finalmente raggiunta degli ungheresi all'interno dell'impero Austro-Ungarico, oppure alla Basilica di Santo Stefano che dalla sommità della sua cupola regala una visione prospettica mozzafiato della città dall’alto.

Sulla sponda opposta, si trovano il primo insediamento romano Obuda e Buda, caratterizzata dal Quartiere medievale posto alla sommità della collina, dal Palazzo Reale e dalla Chiesa di Mattia. Vero e proprio spartiacque tra il vecchio e il nuovo, l’Isola Margherita è meta ideale per una passeggiata o per chi ama praticare sport all’aria aperta; o ancora, per rilassarsi nei bagni termali: Budapest è infatti una delle poche capitali europee che offre parchi naturali protetti e stabilimenti termali, ideali per il relax.

Le due parti sono unite fra loro da diversi collegamenti. Il più famoso e antico è il ponte delle catene. Soprattutto alla sera, quando le luci della città si accendono, acquista un fascino unico, regalando ai passanti un’esperienza romantica e rilassante. 
Se di giorno Budapest offre numerosi motivi di interesse, come una visita ai tanti musei e alle storiche chiese, o una piacevolissima sosta in una delle caratteristiche caffetterie che affascinano col loro stile bohémien, la sera conquista con la sua tumultuosa movida notturna, che si concentra principalmente nel quartiere ebraico del VII° distretto, immancabile punto di ritrovo per i più giovani con i suoi ruin bar, letteralmente “bar in rovina”.

Perfetti per ammirare da lontano le bellezze storiche della città, i battelli-ristorante attraccati alle rive del Danubio sono anche il posto ideale per gustare i piatti della tradizione ungherese. Protagoniste indiscusse sono le zuppe e tra queste, il famoso gulasch a base di spezzatino di manzo, il porkolt realizzato con carni miste, l’insolita zuppa di pesce gatto, la classicissima zuppa di cavolo e, in estate, quella di amarene o altri frutti freschi. I più golosi apprezzeranno sicuramente i dolci tipici come il purè di castagne, gli gnocchetti di Somlo, le crêpes alla Gundel e lo strudel, concludendo con un sorso di palinka, la tipica acquavite aromatica alla frutta.

Budapest è dunque una città che sa rapire proprio tutti i sensi, strabiliare con le sue bellezze e sedurre con le tante attrazioni. Una città “al plurale”, che merita realmente di essere vissuta o anche solo assaporata, almeno una volta nella vita.