Le cascate di Ouzoud, oasi naturale nel cuore del Marocco

Un salto di oltre 110 metri tra le rocce e la vegetazione rigogliosa, il tutto alle porte dell’immenso deserto del Sahara. Siamo nel cuore del Marocco, sulla catena montuosa dell’Alto Atlante ad un’altitudine di 1.060 metri. In questo angolo straordinario di mondo, nulla, a parte il suo sordo rumore, farebbe pensare all’immensa mole d’acqua che in caduta libera propone uno spettacolo mozzafiato: le cascate di Ouzoud, che si presentano agli occhi dei forestieri in tutta la loro maestosità.

Attraverso un sentiero scosceso fatto di ripidi e fitti scalini è possibile scendere fino ai piedi della cascata dove, tra gli ulivi che le danno il nome, prendono vita piscine naturali nelle quali potersi avventurare con delle chiatte per ammirare il salto d’acqua da una diversa prospettiva. Se la giornata sarà così generosa da regalare qualche raggio di sole, regolarmente presente durante il periodo estivo, sarà possibile ammirare un meraviglioso arcobaleno. Abitanti discreti e simpatici di questo luogo incantato sono i macachi; le curiose scimmiette, essendo selvatiche, vanno comunque avvicinate con molta attenzione e cautela.

Dopo essersi soffermati a contemplare quest’oasi di rara bellezza ci si può lasciar solleticare il palato degustando le delizie tipiche della cucina marocchina. Prima tra tutte la squisita Tajine, pietanza a base di carne in umido che prende il nome dal piatto in terracotta smaltata sul quale viene cucinata e servita. Gustatela comodamente seduti in una delle tante terrazze dei ristorantini presenti alla base del canyon: la vista è suggestiva e il piacere assicurato!



















Le cascate di Ouzoud, per la particolarità della location, rappresentano una delle principali attrazioni turistiche marocchine, assolutamente da non perdere. Oasi di freschezza quando le temperature sono roventi, sapranno regalarvi, grazie alla suggestiva atmosfera bucolica, paesaggi da mille e una notte.